OMA/AMO, Sun Inlays. Foto: Agostino Osio
29 Nov 2019 20:30

“Entrata di emergenza” è un progetto coreografico concepito da Elie Tass per gli spazi del Deposito e sviluppato in collaborazione con la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano. “Entrata di emergenza” coinvolge 15 danzatori neo-diplomati o studenti del Corso Danzatore della Scuola, coordinato da Marinella Guatterini, advisor del progetto.

“Entrata di emergenza” esplora la dialettica tra il nostro interno e l’esterno, due ambienti fisici e mentali che si alimentano reciprocamente in un solo spazio unificato. Per usare le parole di Tass, la coreografia è stata concepita “come una sorta di pellegrinaggio fisico in cui si tenta di sciogliere, gradualmente e a volte con forza, gli strati dei nostri corpi individuali e collettivi, siano essi degli artisti o del pubblico. Incitando il corpo attraverso lo spazio e l’energia attraverso il corpo, la performance punta a diventare un’opera fatta di sovrapposizioni fisiche ed emotive.”

La coreografia, già proposta all’interno della rassegna di Teatro + Danza della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi “MORSI 2019”, è stata ripensata da Elie Tass per svolgersi all’interno di Sun Inlays, un allestimento temporaneo concepito da OMA/AMO per la sfilata Prada Donna Primavera/Estate 2020 del 18 settembre. Lo spazio multifunzionale e flessibile del Deposito è il luogo ideale per accogliere il lavoro di Tass, fondato su un processo di continua rigenerazione che coinvolge sia i corpi dei performer che la scenografia di OMA/AMO.

Elie Tass (Gand, 1981) è un coreografo, insegnante e danzatore della compagnia Les ballets C de la B creata nel 1984 da Alain Platel. Dopo un’educazione sportiva, Tass ha approfondito la sua formazione nel campo della danza contemporanea. Nel 2005 è diventato uno degli interpreti della compagnia di Platel, la cui natura di comunità popolare, anarchica e impegnata nel sociale, è riassunta dal motto “questa danza appartiene al mondo e il mondo appartiene a tutti”.