Education. Small Axe, una serie di Steve McQueen | Credit: Will Robson-Scott © Small Axe Films Limited / Turbine Studios Limited / Lammas Park Limited
18 Giu – 26 Mag 2022

EDUCATION
(63’)
Versione originale inglese con sottotitoli in italiano
VM18

Probabilmente il più commovente dei cinque film di Small Axe, Education racconta il percorso di crescita del dodicenne Kingsley, un ragazzo affascinato dagli astronauti e dalle missioni spaziali. Quando il preside lo convoca nel suo ufficio a causa della sua esuberante condotta scolastica, rimane scioccato nello scoprire di essere stato trasferito in una scuola per persone con “bisogni educativi speciali”. I suoi genitori, costretti a svolgere due lavori contemporaneamente, si rendono conto che il figlio è vittima di una tacita politica di segregazione solo quando un gruppo di donne della comunità afrocaraibica di Londra si oppone con decisione a questa prassi che impedisce a molti bambini neri di accedere all’istruzione ordinaria.

Education è la storia della famiglia Smith, composta da Agnes (Sharlene Whyte) ed Esmond (Daniel Francis) e i loro due figli, il dodicenne Kingsley (Kenyah Sandy) e la sorella adolescente Stephanie (Tamara Lawrance). All’inizio del film ci viene presentata una famiglia che deve affrontare le conseguenze del lavoro dei due genitori, costretti a rincasare a tarda sera e, nel caso di Agnes, infermiera diplomata, ad accettare mansioni come addetta alle pulizie per sbarcare il lunario. L’istruzione è di vitale importanza per Agnes ed Esmond per garantire ai loro figli il futuro che desiderano. Ma i lunghi orari di lavoro e i turni di notte creano un’atmosfera straniante, per cui i componenti della famiglia sembrano passarsi accanto come degli estrani, inconsapevoli di aver smesso di riunirsi davvero come nucleo famigliare. Quando Kingsley viene bruscamente trasferito in un istituto per ragazzi problematici, Agnes è persuasa dal preside a credere che, in una scuola più piccola, suo figlio potrà ricevere un’istruzione più funzionale. Tuttavia, l’incontro con una donna di un’organizzazione di genitori di ragazzi mandati negli stessi istituti di Kinsley aiuta Agnes a capire cosa è realmente accaduto a suo figlio e che tutto questo fa parte di un pregiudizio culturale profondamente radicato nei confronti dei bambini della comunità afrocaraibica.