Luigi Nono, appunti dai materiali preparatori per "Prometeo. Tragedia dell’ascolto." Archivio Luigi Nono, Venezia © Eredi Luigi Nono
15 Nov 2023 18:30

Mercoledì 15 novembre 2023 alle ore 18:30, nell’ambito del Festival Luigi Nono alla Giudecca, Fondazione Prada presenta nella sede di Venezia un concerto con musiche di Luigi Nono e l’incontro “Suono, rumore, ascolto. Dialogo sull’inquinamento acustico e la tecnologia” con Massimo Cacciari, Alvise Vidolin e Cristina Baldacci. Il progetto approfondisce la ricerca della Fondazione nel territorio della musica contemporanea e sperimentale.

Il concerto, eseguito da Roberto Fabbriciani (flauto basso e contrabbasso), Paolo Ravaglia (clarinetto contrabbasso) e Alvise Vidolin (regia del suono e live electronics), include due composizioni: A Pierre. Dell’azzurro silenzio, inquietum (1985) per flauto contrabbasso (Sol), clarinetto contrabbasso (Si♭) e live electronics e Das atmende Klarsein, fragment (1980-83) per flauto basso, nastro magnetico e live electronics.

Dedicato a Pierre Boulez per i suoi sessant’anni, A Pierre. Dell’azzurro silenzio, inquietum è stato eseguito per la prima volta nel 1985 a Baden-Baden, con Roberto Fabbriciani, Ciro Scarponi e la realizzazione live electronics dell’Experimentalstudio di Friburgo. Definito dal suo autore con l’espressione “più cori continuamente cangianti”, il pezzo è caratterizzato da una totale fusione tra suoni dal vivo e sonorità elaborate elettronicamente. Presentato per la prima volta nel 1981 al 44° Maggio Musicale Fiorentino, il brano Das atmende Klarsein, fragment include estratti dalle Elegie duinesi (1926) di Rainer Maria Rilke e da antiche lamine orfiche.

L’incontro “Suono, rumore, ascolto. Dialogo sull’inquinamento acustico e la tecnologia” vedrà la partecipazione di Massimo Cacciari, filosofo e socio fondatore della Fondazione Archivio Luigi Nono, Alvise Vidolin, regista del suono e socio fondatore della Fondazione Archivio Luigi Nono e Cristina Baldacci, curatrice e professoressa associata di Storia dell’arte contemporanea presso il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, NICHE dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Il tema del dialogo nasce dalla mostra di ricerca “Everybody Talks About the Weather”, a cura di Dieter Roelstraete, che include approfondimenti scientifici sviluppati in collaborazione con NICHE. Il progetto espositivo, in corso alla Fondazione Prada a Venezia fino al 26 novembre 2023, esplora la semantica del “tempo meteorologico” nelle arti visive, prendendo le condizioni atmosferiche come punto di partenza per investigare la crisi climatica. Oltre cinquanta opere di artisti contemporanei, accanto a una selezione di opere storiche, ripercorrono il modo in cui meteo e clima hanno plasmato la storia e l’approccio del genere umano all’esposizione quotidiana agli eventi atmosferici.