Cinema Godard, Talk con Monia Chockri, Ph. Patrick Toomey Neri

#Supernova è l’osservatorio mensile dedicato ai giovani talenti del cinema, che a febbraio ritorna con la presentazione della terza opera della regista e attrice canadese Monia Chokri.

Sabato 10 febbraio, Chokri partecipa a una conversazione con Paolo Moretti dopo la proiezione di La natura dell’amore, il suo ultimo film in uscita nelle sale italiane con Wanted il 14 febbraio.

Un film intimo, che riflette con toni leggeri e a tratti esilaranti sulla natura del sentimento amoroso e sulla società contemporanea. Lo sguardo della regista si concentra su Sophia, interpretata da una magnetica Magalle Lépine Blondeau, che cerca di sfuggire alle convenzioni che hanno plasmato la sua identità per esplorare una nuova forma di amore, intrisa di desiderio erotico e romanticismo.

BIOGRAFIA
Attrice, sceneggiatrice e regista, Monia Chokri si è diplomata al Conservatorio di Arti Drammatiche di Montreal. Nel 2013 debutta alla regia con il cortometraggio An Extraordinary Person. Montato da Xavier Dolan, il film ha vinto numerosi premi incluso il Prix Jutra per il Best Short Film nel 2014 e il Gran Premio della Giuria al South by Sothwest Festival. Nel 2019 ha diretto il suo primo lungometraggio La Femme de mon frère, presentato nella sezione Un certain regard del Festival di Cannes. Nel 2022 Babysitter con Nadia Tereszkiewicz, Patrick Hivon e Steve Laplante è stato proiettato al Sundance Film Festival. La natura dell’amore, il suo ultimo lungometraggio, è stato selezionato per la sezione Un certain regard del Festival di Cannes del 2023. Diversi sono i registi con cui ha collaborato come attrice, tra cui, Denis Arcand, Robin Aubert, Katell Quillévéré e Xavier Dolan.