Cinema Godard, Talk con Lina Soualem, Ph. Patrick Toomey Neri

#Supernova, il focus dedicato ai giovani talenti del panorama cinematografico, presenta Bye Bye Tibériade (2023) della regista e attrice franco-palestinese-algerina Lina Soualem, in collaborazione con FESCAAAL.
La regista incontra il pubblico del Cinema Godard insieme all’attrice Hiam Abbass e in conversazione con Paolo Moretti, dopo la proiezione del suo film presentato alle Giornate degli autori all’ultimo Festival di Venezia.


BYE BYE TIBÉRIADE
2023, 85′

Regia: Lina Soualem
Paese: Belgio, Qatar, Francia, Palestina
Distribuzione: Lightdox
Lingua: v.o. francese e araba con sottotitoli italiani

A vent’anni Hiam Abbass ha lasciato Deir Hanna, il suo villaggio natale in Palestina, per inseguire il sogno di diventare attrice in Europa. Trent’anni dopo, la figlia e regista Lina torna con lei nel paese di origine interrogandosi sul suo esilio e sul modo in cui le donne della famiglia hanno influenzato la loro vita.
Filmati di famiglia, materiali d’archivio e immagini di oggi compongono il ritratto vibrante di quattro generazioni di donne palestinesi che mantengono viva la loro storia grazie alla forza dei legami.
Presentato alle Giornate degli Autori durante l’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, al Festival Internazionale di Toronto e nominato per rappresentare la Palestina agli Oscar, il secondo lungometraggio di Lina Soualem è un’indagine personale che esplora il senso dell’eredità e della trasmissione dei valori familiari. Un documentario intimo e toccante che parla di appartenenza, di memoria e di coraggio e tocca temi cruciali come l’esilio, l’espropriazione e il conflitto israelo-palestinese raccontando, a partire da una piccola vicenda familiare, la storia di un popolo.

#SUPERNOVA
L’osservatorio mensile dedicato ai giovani talenti del cinema